Ci sono davvero molti motivi per cui un imprenditore può desiderare di aprire [o spostare] la propria società oltre confine. Fra tutti i paesi stranieri, il più comodo e vicino è senza dubbio la Svizzera, da sempre portata come esempio per la semplicità della sua burocrazia e del fisco e per l’efficienza del sistema giuridico, elementi che spiegano la propensione degli stranieri [non solo italiani] ad aprire nuove società nel paese.

In quest’articolo risponderemo quindi ad alcune domande che emergono più frequentemente fra quegli imprenditori che hanno l’idea di aprire una nuova attività in mezzo alle alpi.

Chi può aprire una società in Svizzera?

Chiunque sia cittadino di uno stato che fa parte dell’Unione Europea, con l’eccezione di Bulgaria e Romania, secondo la legge svizzera ha pieno diritto di vivere e lavorare nel paese. Questo diritto comprende ovviamente la possibilità di fondare la propria azienda. Peraltro, non c’è alcun obbligo di residenza: aprire un’azienda in Svizzera è assolutamente legale anche per chi non sposta la propria residenza dall’Italia, così come come da qualsiasi altro paese dell’Unione Europea, ma con delle limitazioni. Ad esempio se si volesse aprire una SA Società anonima, i membri del consiglio devono avere la residenza fiscale in Svizzera, come per le  Sagl, per le quali almeno uno degli amministratori deve avere la residenza in Svizzera.
Torna agli argomenti

Che tipo di società si può costituire?

Il diritto svizzero, proprio come quello italiano, prevede varie forme societarie differenti che si adattano alle diverse esigenze di business e di divisione di oneri e responsabilità. Costi ed obblighi possono cambiare sensibilmente a seconda della scelta che si opera fra varie forme societarie ed è per questo che è importante rivolgersi ad uno studio professionale che abbia una buona esperienza in materia: con oneri minimi, si può essere certi di effettuare la scelta giusta e di ottemperare perfettamente tutti gli obblighi amministrativi connessi alla costituzione della nuova azienda.
Torna agli argomenti

societa-svizzere

Le più diffuse forme societarie

Società anonima [SA]

La società anonima è costituita da una o più persone, fisiche o giuridiche, che versano il loro denaro ricevendo in cambio delle quote o delle azioni. È piuttosto simile alla Società a Responsabilità Limitata del diritto italiano ed è la soluzione più snella ed efficace, che attrae la maggior parte degli imprenditori stranieri.

Alcune aziende scelgono questa forma allo scopo di ampliare la loro presenza in Svizzera, creando una succursale per l’attività di import-export o spostando una parte delle proprie attività, che viene così gestita dalla società svizzera. Tuttavia, come del resto avviene per tutte le società di capitali, questa forma societaria prevede che i membri del consiglio di amministrazione, cui sono formalmente delegati i principali compiti di amministrazione, siano stabilmente residente in Svizzera e disponga dunque di permessi di soggiorno e di lavoro in regola.

Società in nome collettivo

La società in nome collettivo è formata da due o più persone fisiche e non possiede personalità giuridica. Può tuttavia presentarsi come società ed acquisire diritti, stabilire impegni o querelare sotto il proprio nome. Come impresa non è soggetta a imposte ma ogni singolo socio è soggetto ad esse sulla base del salario, della quota degli utili, degli interessi dei fondi propri e del patrimonio.

Le prescrizioni relative alla responsabilità comportano comunque dei rischi per i soci: essi sono infatti responsabili in maniera solidale e illimitata fino a 5 anni dallo scioglimento della società. I singoli soci sono però chiamati a pagare solo qualora la società in nome collettivo sia stata gestita senza successo.

Società a garanzia limitata [SAGL]

La società a garanzia limitata è una forma mista tra le società anonime e le società in nome collettivo, adottata spesso in ambito famigliare o personale. Si tratta di una delle forme societarie più diffuse nel paese elvetico: ve ne sono quasi centomila.

I soci possono essere sia persone fisiche che giuridiche [aziende, per esempio] e rispondono del solo capitale sociale ma possono essere obbligati per statuto ad effettuare ulteriori versamenti prestabiliti. Anche in questo caso, è necessario che almeno una persona, incaricata dai soci, risieda stabilmente in Svizzera ed abbia un regolare permesso di lavoro.

Ditta individuale

La ditta individuale, come dice il nome, si adatta in modo particolare alle attività strettamente legate alla persona titolare. Questo fornisce grandi vantaggi, ma altrettanto importanti sono le limitazioni che ne derivano: per esempio, i titolari di una ditta individuale sono ovviamente soggetti a imposizione per gli interi redditi e patrimoni privati e commerciali; inoltre, non è possibile cedere l’attività.

Per costituire una ditta individuale non è necessario che i soci siano domiciliati in Svizzera ma debbono comunque disporre di un permesso di lavoro o di dimora, che viene facilmente rilasciato dal cantone di pertinenza e dura inizialmente per 5 anni.

Associazione

Si tratta di una forma societaria che è adatta per le attività che non hanno scopo di lucro, ma può essere molto indicata per gestire alcuni tipi di business, perché non richiede il versamento di alcun capitale sociale e, pur non consentendo di esercitare tutti le funzioni di una vera società, permette comunque l’iscrizione al registro del commercio e quindi lo svolgimento di alcuni tipi di attività commerciale.

Fino ad ora abbiamo visto le forme societarie più diffuse; nell’ordinamento tributario svizzero [esattamente come in quello italiano] sono però previste anche altri tipi di società, che potrebbero essere indicati in alcuni casi particolari:

  • società semplice
  • società in accomandita
  • società cooperativa
  • fondazione

Torna agli argomenti

societa-svizzere-persone

Come aprire una società in Svizzera: tempi, costi e obblighi

Per espletare le procedure amministrative necessarie per la costituzione di una nuova società, sono generalmente necessarie fra le due e le quattro settimane. È indispensabile la costituzione attraverso un atto formale del notaio, per redigere uno statuto che circoscriva con precisione scopo, forma giuridica ed attività. Inoltre, nel caso di Società di capitali lo statuto definisce il versamento del capitale minimo e la divisione del capitale nelle varie quote societarie.

Le spese di costituzione possono variare molto, da circa 1500 CHF per l’azienda individuale a più di 5000 CHF per le forme societarie come Società Anonima e Società a Garanzia limitata, cui [salvo casi particolari] vanno aggiunti i 120 CHF per l’iscrizione nel registro di commercio, che sono uguali per tutti, oltre agli eventuali capitali da conferire.

Si renderà infine necessario aprire un conto corrente bancario svizzero e, per le forme societarie che lo prevedono, nominare amministratori e/o revisori.
Torna agli argomenti

Gli sgravi fiscali previsti per le società svizzere

Il sistema fiscale Svizzero è federale, che significa che il pagamento dei tributi è su base cantonale. Ovviamente, vi sono comunque anche imposte di tipo nazionale e comunale.

Oltre alla notevole semplificazione degli oneri burocratici, le aziende svizzere usufruiscono di regimi fiscali decisamente più miti rispetto a quelle italiane, a cominciare dall’IVA, fissata all’8%. Le imposte variano localmente fra cantone e cantone ma sono sicuramente inferiori a quelle cui sono sottoposte le società italiane e nella gran parte dei casi non arrivano al 30%.

Infine, la maggior parte dei costi vivi sono totalmente detraibili. In questo modo, l’utile sul quale si pagano le tasse è reale al 100%; anche la rapidità del sistema giuridico nell’eseguire ingiunzioni di pagamento ed affini contribuisce a rendere l’intera economia elvetica un ambiente conveniente e dinamico.
Torna agli argomenti

La gestione delle società svizzere da parte degli stranieri

Il presupposto che ogni cittadino europeo possa lavorare in Svizzera e quindi abbia il permesso di aprirvi al propria azienda lo abbiamo spiegato.

Per la gestione di alcuni tipi di azienda, tuttavia, come abbiamo detto c’è l’obbligo per i componenti del consiglio d’amministrazione di risiedere stabilmente nel paese, almeno per le forme societarie che ne prevedono l’esistenza [SA ed SAGL in primis]. Attenzione dunque alla “estero vestizione”: se il bene dell’azienda è da ricercarsi nella fondazione o nel trasferimento in Svizzera, è sempre consigliabile farsi consigliare da commercialisti esperti.
Torna agli argomenti

Risolviamo insieme il tuo problema, scrivi ora